Ultime News
Top

Museo della Via Cornicolana, un tuffo nella vita dell’antica Roma

Il Museo della via Cornicolana è una strada speciale, capace di portare in un salto fin nell’antica Roma. Sotto i quartieri contemporanei del grande territorio di Guidonia Montecelio rimane custodito un mondo dove il tempo non scorre più, fermo a centinaia e migliaia di anni fa. Un mondo che a volte si svela in maniera sorprendente aprendo squarci nelle tenebre per raccontare storie e vite remote intorno a Roma.  E’ proprio il caso del Museo della via Cornicolana, a Setteville. Il “tesoro” della parrocchia di Santa Maria è un tratto della via emerso durante gli scavi per la costruzione dell’edificio di culto. Una scoperta che ha modificato e arricchito la chiesa del quartiere alle porte di Roma. Oggi l’antica strada, intatta, si vede spuntare dai campi circostanti e poi entrare sotto la chiesa dove è allestita una cripta-museo con una esposizione semplice ma di forte impatto.

Ecco com’era un’antica strada romana

Are, sarcofagi, cippi, iscrizioni, scheletri e reperti di scavi di zona sono disposti lungo il tratto di basolato. Rendono l’idea, in un colpo solo, di come si presentava un’antica strada romana. I reperti, alcuni particolarmente importanti, sono stati tutti recuperati dagli investigatori specializzati in tutela del patrimonio culturale. “Questa speciale mostra permanente – spiegano dalla Soprintendenza archeologica – ha lo scopo di offrire al visitatore un’occasione di riflessione su un fenomeno, quello degli scavi clandestini e del commercio illegale dei reperti, che sembra inarrestabile e di cui è vittima anche il patrimonio archeologico del territorio della provincia romana tra la vie Nomentana e Tiburtina”.

Altri 80 metri della Cornicolana svelati nel Parco dell’Inviolata

La via Cornicolana era quella attraversata da chi si dirigeva a Corniculum, l’attuale borgo di Montecelio. Un altro importante tratto, di circa 80 metri, è visibile nel Parco archeologico dell’Inviolata nella stessa area in cui è venuta alla luce una grande necropoli che da sola sintetizza quattro secoli di culto dei morti nell’antica Roma, a cavallo tra l’età Repubblicana e quella Imperiale, oltre ad una moda: la tendenza dei personaggi d’alto rango dell’epoca ad avere un loro “buen retiro” non lontano dalla celebre Villa dell’Imperatore Adriano. Più di 10mila i reperti recuperati e destinati al museo archeologico “Rodolfo Lanciani” di Montecelio.

Informazioni

  • Dove: il Museo della via Cornicolana è sotto la chiesa di Santa Maria a Setteville di Guidonia, in via Muratori 47
  • Come: si trova a 18 chilometri dal centro di Roma, percorrendo la via Tiburtina in direzione Tivoli. Si arriva anche con i bus Cotral con capolinea da Ponte Mammolo (Metro B). Dopo 8 chilometri si scende alla fermata di Setteville, il museo si trova a circa 500 metri.

Posta un Commento