Ultime News
Top

25° Ladies Italian Open, Lucie Malchirand regina del golf in Piemonte. “Innamorata dell’Italia”

La regina del Ladies Italian Open di golf è Lucie Malchirand. Un successo storico perché per la prima volta a conquistare la vittoria è una dilettante. L’evento, secondo torneo del Ladies European Tour 2021, si è svolto al Golf Club Margara, in Piemonte. Con un totale di 209 colpi (66 71 72, -7), la 18enne di Carnoux-en-Provence grazie a due birdie ha superato la concorrenza della inglese Gabriella Cowley e della finlandese Ursula Wikstrom, entrambe seconde con 210 (-6).

Due italiane nella Top 10

Al golf club di Fubine Monferrato (Alessandria) il trofeo BDO come miglior azzurra è stato assegnato a Roberta Liti, settima con 212 (71 70 71, -4). Ma nella Top 10 c’è anche un’altra italiana: la giovane amateur Carolina Melgrati che ha chiuso la competizione al decimo posto con 213 (71 69 73, -3) mostrando una grande personalità nell’arco di tutto il torneo. Sedicesimo posto con 214 (70 72 72, -2) per Giulia Molinaro, ventunesima con 215 (67 79 69, -1) per un’altra amateur, Alessia Nobilio, risalita dalla 42/a posizione.

Talento e carattere, Malchirand regina in Piemonte

Lucie Malchirand ha chiuso le prime 18 buche in testa alla classifica al fianco della inglese Eleanor Givens (per lei 7/o posto finale al pari della Liti e della sudafricana Lejan Lewthwaite). Poi, è rimasta da sola in vetta al termine delle seconde. E nel terzo e ultimo round è inciampata in due bogey in cui è inciampata alla 13 e alla 15 sembravano spezzare definitivamente i suoi sogni di gloria. E invece con due prodezze nel finale la Malchirand è riuscita a far sua la competizione.

Malchirand subito innamorata dell’Italia

La Malchirand è la terza francese a vincere il Ladies Italian Open. Al suo arrivo in Piemonte s’è subito innamorata dell’Italia e della sua cucina. Tra le sue passioni gli sport acquatici e il rugby, sport praticato dal papà.  “Sono orgogliosa e felice – ha detto – per questo successo arrivato dopo una giornata altalenante tra birdie e bogey. Dopo un inizio non facile ho ritrovato la giusta concentrazione e la vittoria. Dedico questa impresa a mio papà, che mi segue in ogni torneo e a mia mamma, le persone più importanti della mia vita”.

Alla Liti il trofeo come miglio azzurra

All’esordio in carriera sul Ladies European Tour Roberta Liti, 25enne di Colle di Val d’Elsa (Siena) con doppia laurea, Business e Management (Sports and Media Studies) in Arizona, a Fubine Monferrato è stata la migliore azzurra in gara.Ha entusiasmato, davanti a tante veterane, Carolina Melgrati, 18enne di Monza e tra le due amateur (insieme alla Nobilio) italiane del torneo. Decimo posto per la monzese che aveva chiuso al 5/o il secondo giro e 16/o per Giulia Molinaro attesa, dal 3 al 6 giugno a San Francisco, in California, per la 76esima edizione dello US Women’s Open. Bel finale per la Nobilio, risalita dalla 42/a alla 21/a.

Chimenti, presidente Fig: “Al Margara Golf Club le prossime tre edizioni”

“La 25esima edizione del Ladies Italian Open è stata un grande successo. Per lo spettacolo offerto in campo dalle giocatrici e per l’organizzazione impeccabile messa in atto. Il tutto in un circolo fantastico, il Golf Club Margara. Il golf italiano è in grande crescita così come il movimento femminile, in forte espansione. Per questo vogliamo far diventare questo torneo un punto di riferimento anche in vista della Ryder Cup 2023. Questi eventi meritano una grande cornice e l’impegno è quello di poter organizzare anche le prossime tre edizioni del Ladies Italian Open qui al Golf Club Margara che ha mostrato condizioni eccellenti apprezzate da tutti, giocatrici e Ladies European Tour in primis. Complimenti a Lucie Malchirand, vincitrice del torneo con merito. Un plauso a tutte le giocatrici italiane che hanno onorato la competizione con grande entusiasmo ed orgoglio”

Golf in Monferrato, Patrimonio mondiale dell’umanità

Il percorso di gara del Golf Club Margara si è confermato tra i migliori in Italia. Un’eccellenza golfistica immersa nella natura tra colline, vigneti e le Alpi sullo sfondo. In Monferrato, patrimonio mondiale dell’umanità, sorge il Golf Club Margara, costruito nel 1970 e ultimato nel 1972 e che, per la prima volta in assoluto, ha ospitato il Ladies Italian Open. Due i percorsi, entrambi di 18 buche. Il primo, “Percorso Glauco Lolli Ghetti” è circondato da alberi ad alto fusto e permette di giocare tra querce, salici e aceri lungo i larghi fairway che si sviluppano tra le colline del Monferrato. Il secondo, “La Guazzetta”, presenta un’architettura più moderna e alterna buche più tecniche. Il Golf Club Margara è già stato sede di gara di ben 21 edizioni del Challenge Tour tra il 1981 e il 2008 e quest’anno accoglierà anche l’Italian Challenge Open (gara del secondo circuito continentale maschile in programma dal 22 al 25 luglio).

Posta un Commento